HEP ALIEN CLUB| GRAN TORINO: CHE FINE VUOI?

GRAN TORINO  come il film di Clint Eastwood, pieno di rabbia e di dolcezza. Come quella vecchia auto della Ford, che miscelava potenza ed eleganza. Come questo esplosivo duo bolognese dall’originale formazione che vede Daniele Berni alla voce e batteria e Marco Paradisi al basso e chitarra; un nome perfetto, scelto dai due per far “uscire allo scoperto” una band che in realtà, dicono, “esiste da sempre, come la nostra amicizia”.

Berni e Paradisi suonano infatti insieme dal 1998 ma solo nel 2013 hanno deciso di fondere le rispettive anime musicali in questo progetto che, dopo un intenso lavoro di scrittura ed arrangiamenti si è finalmente rivelato ad ottobre 2014 con la pubblicazione di “Albero e Terra”, l’album d’esordio, che ha permesso di scoprire una band dotata di grande comunicatività, un raffinato talento ed una devastante potenza rock.

Dopo il successo di “Albero e Terra”, il duo bolognese torna sulle scene nell’estate 2018 con un nuovo singolo: “Che fine vuoi?”, che anticipa il secondo album in uscita nel 2019. Quest’ultimo conferma lo stile della band, ma mostra contemporaneamente un’apertura verso suoni sintetici ed una più moderma sperimentazione che rende ancora più corposa la particolare attitudine rock dei GRAN TORINO.

 

 

 

 

Che fine vuoi?

Il nuovo singolo e videoclip dei Gran Torino da oggi

in anteprima esclusiva su I Think Magazine

 

La vita è un viaggio bellissimo fatto di canzoni che scandiscono ricordi e i ricordi sono il carburante per continuare ad andare. Vale sempre la pena scoprire nuovi orizzonti: quelli belli da raggiungere, quelli brutti da cui scappare e poi ricominciare. Tutto ha fine. Ma solo se lo si permette. Tu che fine vuoi?

Che fine vuoi?”: l’incommensurabile potere delle tempeste emotive e le loro conseguenze nel nuovo singolo dei Gran Torino

Il perfetto equilibrio del mondo evidenzia che nulla esiste senza il suo opposto: nero/bianco, ombra/luce, temporale/sole… Ogni lato oscuro ha sempre il suo contrario e sei tu che scegli il tuo percorso. Perciò tu “Che fine vuoi?”. Con questa domanda riprende anche il viaggio musicale dei Gran Torino, che proprio con il singolo “Che fine vuoi?” tornano quest’estate sulle scene, in attesa del nuovo album in uscita nel 2019.

Con questo nuovo brano i rocker bolognesi confermano il loro stile dolceamaro, ancora una volta fatto di contrasti, di dualismi che si risolvono nel loro alternarsi armoniosamente: rabbia e dolcezza, potenza ed eleganza, rock e melodia.

Che fine vuoi?” sublima un momento di massimo sconforto e ne mostra l’essenza ancora una volta in bilico tra due opposti: la totale distruzione e la creazione generatrice. Quando ci si trova dentro ad una tempesta può capitare di non aver la forza di reagire, di sentirsi alla deriva, inermi di fronte alla potenza di un destino apparentemente avverso. In quel momento ci si può lasciar andare oppure si può decidere di reagire, ricordandoci che la vita è sempre in grado di riservare delle sorprese.

E tu… che fine vuoi?

Guarda qui il videoclip:

https://www.youtube.com/watch?v=LsA8ggaa8I4

 

 

 

Link utili:

FB – https://www.facebook.com/GRANTORINOMUSIC/

YT – https://www.youtube.com/channel/UCG3tbNHK9EQrP-roYvwtzCg

Advertisements

HEP ALIEN CLUB| Alessandro Orlando Graziano – Entro Mercoledì

 

Primo singolo tratto dal nuovo album in arrivo del raffinato artista romano, cantautore che coniuga la ricercatezza letteraria a quella vocale. Un brano che ne segna il ritorno e affronta il tempo e il suo scorrere, la soggettività che noi esercitiamo su di essi.

Genere : Pop d’autore

Label : Paradigma Music

Release Date 04/06/2017

https://youtu.be/X1SUMuAX9fg

Anteprima dell’album Voyages Extraordinaires, Entro mercoledì è prodotta con la collaborazione della cantautrice Diana Tejera. Tastiere anni 80, la tromba e le chitarre rock, si inseguono in un divenire di strofe filastrocca in cui poetico, il basso e l’alto si alternano in una giostra di ipnotica ironia.

Website http://www.alessandroorlandograziano.com/

Il videoclip è realizzato dai giovani producer ILLOGICA. Nasce da un’idea di Graziano, ritrovare le atmosfere vintage dei pionieri dei primi video musicali, che, pur limitati nella tecnologia, si lanciavano verso proposte creative e ingenuamente sincere. Gli sfondi nei quali si muove l’interprete sono disegni dello stesso, territori immaginari con cieli post atomici, palcoscenici di calma apparente.

Facebook https://www.facebook.com/lessndroorlandograziano

iTunes https://apple.co/2kJMLEt

Biografia di Alessandro Orlando Graziano

Nasce a Roma, frequenta l’Accademia di Belle Arti, fa l’ingresso nel mondo della musica con un primo lavoro interamente scritto ed interpretato da lui, nel 1999 pubblica infatti per la Virgin Music Italy il singolo Da due ore non ti amo più e poi l’album Nella valle della distrazione.

Nel 2001 co produce un album tributo alla cantautrice Rettore, interpretando una cupa nuova versione di “splendido splendente” inizia contemporaneamente la collaborazione con la cantautrice Diana Tejera.

Nel 2006 anticipando di qualche anno le tendenze musicali, diffonde gratuitamente sulla sua piattaforma digitale il suo secondo album “Old Europe” accompagnato da un “self videoclip” pionieristico della canzone “Radio Interferenze”.

Dopo esperienze come autore e molti concerti, nel 2007 scrive e produce Aeroplani ed angeli, ultimo album della cantante Carla Boni.

Nel 2011 esce Aspettando la grandine raccolta di inediti, con la partecipazione di Alessandro Benvenuti, Collabora con Gianni Maroccolo partecipando al progetto “debut”.

Nel 2012 il trio italiano IL VOLO riprende ed esegue in una serie di concerti nel mondo la sua canzone Magnificat precedentemente scritta per l’album Terra mia di Gennaro Cosmo Parlato.

Nel 2014 Graziano è autore per ANTONELLA RUGGIERO nel Festival di Sanremo con il brano “da lontano” per l’artista firma anche “il palpito di questa felicità” eseguito dalla Ruggiero in duetto con Elio e le Storie Tese nella trasmissione “il musichioine”.

Nel 2015 esce l’album “Onironautica” un lavoro interamente registrato con l’ausilio di tastiere vintage, primo singolo estratto “sono un fenomeno paranormale”.

Nel 2016 partecipa al disco tributo ad Ivan Cattaneo “un tipo atipico” rielaborando “pomodori da marte” canzone del 1975.

Contatti

antipop.project@gmail.com

www.facebook.com/BlobAgency

Frank Lavorino 3396038451

HEP ALIEN CLUB | MAURO PINA FEAT. FRANCESCA ALOTTA: ANIMA SOLA (feat. Blob Agency)

Mauro Pina feat. Francesca Alotta – “Anima sola”

Il duetto fra il cantautore e musicista comasco e l’interprete di “Non amarmi” è una ballad melodica ed emotivamente coinvolgente.

Genere: pop, rock, folk, cantautorato

Label: autoproduzione

Spotify https://open.spotify.com/album/1IjcoUt7Ngkzo7Mhesgyu6

Dopo anni di lontananza dai riflettori torna a splendere la voce di Francesca Alotta in un brano che la vede affiancarsi al cantautore Mauro Pina, che negli ultimi mesi ha raccolto consensi con l’album “L’ho scritto io”. Un pezzo dove le due calde vocalità degli artisti si mescolano a perfezione in un connubio risolto in una ballad melodica italiana emotivamente coinvolgente. Il singolo era stato presentato alle selezioni di Sanremo 2018.

YouTube https://www.youtube.com/watch?v=EElL6WSI0IY

Amazon https://www.amazon.it/Anima-sola-Mauro-Pina/dp/B079SWZ62D/

BIOGRAFIA Mauro Pina

Mauro Pina (nato a Erba (CO) – l’11 giugno 1966) è un cantautore, polistrumentista e paroliere italiano. Il suo genere musicale spazia tra pop, rock & roll e soft rock. Compone interamente le sue canzoni suonando personalmente tutti gli strumenti (percussioni, basso, chitarra, pianoforte, armonica, voce). Mauro scrive personalmente gli arrangiamenti di tutte le sue canzoni, registra tutte le voci e le interpreta con uno stile particolare. Le sue melodie preferite sono quelle degli anni ’60. Diventa beatlesiano e lennoniano. A 13 anni è già frontman della sua prima band ed esegue le prime cover rock. I suoi mentori saranno sempre i Beatles.

Nel 2005 il suo tributo ai Fab Four lo porta a Londra a registrare un disco nei mitici Studi di Abbey Road con altre 24 Beatles band italiane. In Italia viene considerato il migliore, ad interpretarla band dalla rivista nazionale “Chitarre”. Nel 2006 apre la sua agenzia musicale, la Dreamcastle, con la quale inizia collaborazioni per organizzazioni di concerti ed eventi musicali con comuni, enti pubblici ed artisti di fama. Nel 2015 l’incontro con un’amica d’infanzia. Lei lo sostiene nel primo progetto musicale: la registrazione di un album di inediti, e come autrice con Mauro, scrivendo buona parte dei testi delle sue canzoni. Infine, grazie alla conoscenza di Efrem Sagrada (ex Celentano’s-Club), il sogno del progetto musicale si concretizza nel 2017 con la pubblicazione del disco “L’ho scritto io”, con special guest Rosalinda Celentano nel pezzo di punta: proprio la ciliegina sulla torta.

BIOGRAFIA Francesca Alotta

Figlia d’arte (il padre era il noto cantante Filippo Alotta), Francesca Alotta inizia la sua attività di cantante come corista in dischi di vari cantanti italiani, tra cui Mietta, Raffaella Carrà, Marco Masini, Umberto Tozzi, e come vocalist dal vivo (Cristiano Malgioglio, Marco Armani) e come componente de Le Compilations, gruppo musicale per Domenica in nelle edizioni tra il 1988 e il 1990.

Nel 1991 vince il Cantagiro con Chiamata urgente. L’anno seguente vince il quarantaduesimo Festival di Sanremo nella sezione “Novità” con Non amarmi in coppia con Aleandro Baldi. Dal suo primo album Francesca Alotta viene estratto il singolo Fragilità, con cui partecipa al Cantagiro del 1992. Nel 1993 partecipa di nuovo al Festival di Sanremo con Un anno di noi e pubblica l’album Io e te, in coincidenza con la partecipazione a Domenica in come ospite musicale fissa assieme a Fiordaliso. Segue il lancio discografico in Giappone, con una raccolta, e a Cuba, dove resta per diversi mesi in vetta alle classifiche con Yolanda, in duetto con Augusto Enriquez dei Moncada.

Tra il 1995 e il 1997 partecipa come ospite musicale fissa a Buona Domenica. Nel 1997 esce Buonanotte alla luna, album comprendente brani già noti che hanno come oggetto la luna vede collaborazioni con Demo Morselli, Federico Salvatore e Loredana Bertè, che duetta con la Alotta in …e la luna bussò.

Nel 1999 è la protagonista del musical Cenerentola di Tony Cucchiara. Nel 2004 partecipa al talent show Music Farm condotto da Amadeus. Nel 2009 partecipa come concorrente al 10º Festival della nuova canzone siciliana con il brano Lassami perdiri, mentre nel 2010 partecipa all’11º Festival della nuova canzone siciliana, nella categoria “Premio Sicilia”, con la canzone Amuri miu di cui è autrice.

Contatti Social

Facebook www.facebook.com/mauropinasinger

Instagram www.instagram.com/mauropinasinger

YouTube www.youtube.com/channel/UCOn06FZVkEROJYsgZajYgSw

Contatti Blob Agency

www.facebook.com/BlobAgency

antipop.project@gmail.com

Frank Lavorino 3396038451

HEP ALIEN CLUB | DENORA: NEEDING YOY feat. Blob Agency

E’ uscito NEEDING YOU, nono singolo di DENORA

Sonorità pop e dance con una forte influenza di indie italiano per un brano che presenta un testo creato totalmente dalla cantante-sassofonista e affronta il doloroso tema della fine di una relazione amorosa.

Genere: pop / dance

https://www.youtube.com/watch?v=HJpQMLVbO0g

Uscito insieme a FOREVER in EP, NEEDING YOU è disponibile su tutti i maggiori canali di musica online (Spotify, Deezer, iTunes, Google Play Music ecc..). Il brano è accompagnato da un video girato negli studi della cooperativa scultori di Carrara e ai ponti di Vara alle cave di marmo Carrara.

Con la partecipazione di ballerini professionisti della New Arcobaleno Dance, Maurizio Pasqualetti, Francesca Donati e Michela Passani, già attori del precedente video di Denora del pezzo FOREVER.

Questo pezzo si preannuncia un nuovo successo per la cantante-sassofonista grazie alla collaborazione di una squadra di professionisti motivati. Il videoclip è diretto da Davide Barducci, professionista di SBM STUDIO, Massa Carrara e Denora insieme al suo manager hanno partecipato direttamente al montaggio finale.

Il singolo segue FOREVER, uscito ad ottobre e protagonista di oltre 650.000 visite su YouTube, in prima pagina tra i video raccomandati ed in trend in vari paesi nel mondo, trasmesso in varie radio e discoteche internazionali, finito in top 10 nella Euro Indie Chart da 5 settimane con anche una 2a posizione.

Il pezzo successore di altri otto brani prodotti da Denora, sarà parte integrante di un album in lavorazione, tutto fatto di pezzi Pop Dance, con qualche nota Lounge e ha tutte le caratteristiche per ripetere il successo di FOREVER.

NEEDING YOU è un pezzo dalle sonorità pop e dance con una forte influenza di indie italiano, presenta un testo creato totalmente dall’artista Denora che parla di una coppia giunta alla fine della relazione amorosa, ma ancora legata dalla mancanza e dal bisogno di rivedersi. Il caso vuole però che non si rincontreranno mai, come spesso succede.

Biografia

DENORA, cantante e sassofonista di talento, fonda le proprie radici nella cultura della musica pop dance ricercata con attenzione ai testi e ai contenuti dei propri pezzi che sono espressione dell’animo dell’artista, solitamente positivo ed allegro a volte triste e melanconico. L’artista si è spesso prestata a esibizioni live per eventi privati come per eventi pubblici sia in Francia, Italia, Russia, Polonia, Svizzera…

denora 01

Contatti

Sito www.denoramusic.com

YouTube https://www.youtube.com/channel/UCTuPgsrFbEo4rTB1mcNKYCQ

HEP ALIEN CLUB | NOIR & DIRTY CRAYONS: AUTODAFE’ feat. Blob Agency

Noir & The Dirty Crayons – Autodafè

Rock, pop e musica elettronica nel singolo d’esordio della band bergamasca. Un brano potente, immediato e ballabile al tempo stesso, velato di un’ironia che strizza l’occhio alla superficialità dei rapporti interpersonali che caratterizzano il nostro tempo.

Genere: rock / pop / elettronica

Label: Autoproduzione

Release Date: 08.03.2018

https://youtu.be/08qpNNudOFw

Esce l’8 marzo Autodafè, il singolo d’esordio della band bergamasca Noir & The Dirty Crayons, che precede il disco Paratechnicolor la cui release è prevista a maggio 2018.

Rock, pop e musica elettronica si mescolano in un brano potente, immediato, divertente e al tempo stesso ballabile. L’ironia del testo, già racchiusa nel titolo, strizza l’occhio sulla superficialità dei rapporti interpersonali, che caratterizzano il nostro tempo.

Il brano è stato prodotto da Noir e Valter Sacripanti (Nek, Bertè, Nestlè). Quest’ultimo ha registrato le parti di batteria coadiuvato dall’ottimo Nick Mazzucconi (Ian Peace) al basso. Registrato presso RecLab Studios di Buccinasco (MI) da Larsen Premoli.

Formatasi nel 2017, Noir & The Dirty Crayons è una nuova realtà musicale nata da un’idea del cantante e chitarrista Noir, musicista di origini piemontesi che, assieme agli altri componenti della band Massimo Ciocca (chitarra), Paolo Vendetti (basso, cori) e Mile (batteria), ha dato vita ad un progetto pop/rock con sfumature elettroniche dalle sonorità tipicamente mainstream e al contempo ricercate, un’unione tra passato e un sound decisamente contemporaneo.

Fanpage www.facebook.com/NoirAndTheDirtyCrayons

Video Credits

Regia: Vadim Pegassov

Soggetto: Vadim Pegassov

Biografia

Noir & The Dirty Crayons è una nuova realtà musicale, nata nel 2017, da un’idea di Noir, musicista di origini piemontesi. All’anagrafe Maurizio Griglio, è un cantautore, chitarrista, interprete. Dopo la fondazione nel 1997 dei Paranormal Misteria, death metal band, nel 2007 dà vita ai L’Ame Noire, virando la direzione artistica del progetto verso sonorità piú vicine al rock. La band pubblica l’Ep “Les Ames Noires” (2010) parallelamente ad una forte attività live che la porta ad aprire una delle due date italiane dei finlandesi Poisonblack. Segue “Il Deserto” (2013) con relativo tour italiano, dividendo il palco con Custodie Cautelari, Giuseppe Scarpato (E.Bennato), Federico Poggipollini (Ligabue), Ricky Portera (L. Dalla, Stadio), Maurizio Solieri (Vasco Rossi), Alberto Radius (Battisti), oltre ad esportare la propria musica al prestigioso “Nambucca” di Londra. Nel 2014 esce il primo full lenght “Lo specchio”.

Nel 2015, una nuova sfida lo porta ad intraprendere la carriera solista, componendo ed arrangiando, sotto la direzione artistica di Valter Sacripanti, i brani che comporranno il suo primo disco solista. Parallelamente, Noir si affida ai “Dirty Crayons” come band di supporto per i propri live, band composta da Massimo Ciocca alla chitarra, Daniele Milesi (The Fletcher) alla batteria, Paolo Vendetti al basso e Noir stesso alla voce e chitarra. Questa formazione lo accompagnerà nel corso dei live per la prossima stagione concertistica e nella promozione del primo singolo “Autodafè” in uscita l’8 marzo 2018 e del successivo album “Paratechnicolor” in uscita a maggio 2018.

Le diverse influenze di ciascun membro si riflettono sul sound finale, con una commistione di sonorità tipicamente mainstream e al contempo ricercate, un’unione tra sonorità del passato e un sound decisamente contemporaneo.

Contatti

antipop.project@gmail.com

www.facebook.com/BlobAgency

Frank Lavorino 3396038451

HEP ALIEN CLUB | MIKELESS: L’ONDA feat. Alkatraz Management

mikeless

Mikeless, one man band, si prepara per l’uscita del nuovo Ep ufficiale l’ ONDA

per ALKATRAZ MANAGEMENT , in tutti i digital store dal 10 Marzo 2018

il singolo BREVE STORIA TRISTE  in radioplay nella stessa giornata
Attitudine grounge, rock, cantautoriale.

PROLOGO: All’inizio è solo Mikless. Lui e la sua musica. Lui solitario.

Poi, come sempre quando si viaggia, si fanno e incontri e diventano tre: Mikless, Cavoz e Rick.

I tre cominciano a suonare insieme, uniti da una forza magnetica irresistibile.

D’improvviso, dopo poche note, sono come travolti da un’onda. È una sensazione strana, come

venire avvolti da un liquido misterioso che li getta in una nuova dimensione: l’interno della mente di

Mikless. E qui inzia un nuovo viaggio alla ricerca di una via d’uscita, la strada per tornare alla realtà. Ma è durante i viaggi che nascono le magie

e i tre musicisti si ritroveranno a confrontarsi, tra musica e sogni, paure e melodie.

Perché, alla fine capiranno, che il loro viaggio ha una sola vera meta: la Musica

La sua Onda vi travolgerà Live da subito

11.03 > Crema @ Caffè Museo
22.03 > Piacenza @ Irish Pub
23.03 > Torino @ B-Locale (feat Cerea)

MIKELESS YOUTUBE VIDEOCLIP  https://www.youtube.com/channel/UC2Jh9wuOyn5ua9NF8_iwXZw

MIKELESS Facebook Page:  https://www.facebook.com/MikelessOfficial/

 

 

ALKATRAZ scrl

#booking #press #tourmanager #distribution
Via Amendola 84G Argenta (FE)

 

Web: http://www.alkatrazmanagement.it

Fb: alkatraz management booking produzionirock

*** in rock WE THRUST ***

HEP ALIEN CLUB | ESTETICA NOIR: IN HEAVEN feat. Artlovers Promotions

In Heaven” degli Estetica Noir: l’oppio dei popoli tra amore, violenza e paure

In Heaven” è il nuovo singolo degli Estetica Noir tratto dall’album “Purity”. Il testo del brano è liberamente ispirato a “Religiolus – Vedere per credere”, documentario scritto e interpretato da Bill Maher e diretto da Larry Charles, che si basa sul concetto delle religioni viste storicamente come “oppio dei popoli”, nonché causa, alibi e giustificazione per guerre, torture e omicidi di massa.

Ci promettono un posto in paradiso ma spesso a discapito della serenità in questa vita: ne vale davvero la pena? E se le religioni non dicessero davvero quello che le loro traduzioni nelle varie lingue moderne vogliono farci credere? E se il paradiso non esistesse? Religione o scienza, in cosa abbiamo fede nell’attimo della nostra dipartita? Queste sono alcune delle domande su cui riflette, vagando come in trappola nel suo labirinto mentale, il protagonista del videoclip che accompagna il brano. E nel suo vagare in cerca di risposte che non arrivano, il protagonista è costantemente controllato, tenuto d’occhio da una presenza onnisciente che lo giudica e decide le direzioni che deve intraprendere, pur non sapendo se si tratta davvero della strada “giusta” o di quella “sbagliata”.

Nella parte centrale di “In Heaven” è presente inoltre l’estratto di un monologo sulla religione dell’attore/comico/scrittore americano George Carlin, che coglie ironicamente il paradosso di un Dio che predica amore ma lo fa con la violenza e la minaccia (la frase intera da cui è estratta questa citazione recita così: «La religione ha convinto la gente che c’è un uomo invisibile che vive in cielo e guarda tutto ciò che fai, ogni minuto di ogni giorno. E l’uomo invisibile ha una lista di dieci specifiche cose che non vuole tu faccia. E se fai una qualunque di quelle cose, ti manderà in un posto speciale, pieno di fuoco e fiamme e torture e angoscia, dove vivrai e soffrirai e griderai e brucerai per sempre, fino alla fine dei secoli. Ma lui ti ama. Ti ama e ha bisogno di soldi!»).

Ironia e riflessioni che, senza pretendere di avere le risposte, mirano ad un solo risultato: fare in modo che ciascuno si chieda – e risponda a se stesso – se davvero pensa di essere un uomo che sta facendo di tutto per raggiungere la propria libertà, il proprio paradiso, che forse per ciascuno esiste davvero ma che forse non è quello che ci viene raccontato… Forse.

Qui il videoclip di “In Heaven”: https://www.youtube.com/watch?v=oSRwql2KURQ

Credits videoclip:

Production: Xenos

Story and Screenplay: Xenos & Estetica Noir

Shooting and editing: Xenos

Actors: Estetica Noir

Release date: 02/03/2018

Production Country: Italy

Gli Estetica Noir sono:

Silvio Oreste – vocals-guitars-synth

Rik Guido – bass

Paolo Accossato – drums

Luigi Carofilo – guitars

 

Link utili:

https://www.facebook.com/esteticanoir

 https://twitter.com/esteticanoir

 https://esteticanoir.wordpress.com/

https://www.youtube.com/channel/UC0fu4x-EnXrN2wQraTPtz8w